Home D.ssa Ilaria Albertin
immagine profilo

D.ssa Ilaria Albertin

Psicoterapeuta

  |  Esperienza: 7 anni
Dottoressa in psicologia, specialista in psicoterapia
pin Milano (Mi)
MOSTRA FORMAZIONE

Prenota Subito

In studio
A domicilio
Videovisita
Filtro:   
  vengono mostrati fino a 5 giorni con disponibilità a partire da quello di ricerca selezionato
sfondo contatti sotto
Maggiori Informazioni

  Non penso sia fondamentale patologizzare un sintomo o un periodo critico, penso sia invece più importante inserirlo all'interno di una trama di senso: un senso condiviso con chi decide di mettere in discussione il proprio vissuto, la propria storia.

Sono una psicologa e psicoterapeuta ad indirizzo sistemico-relazionale, specializzata presso il CMTF.
Adottare la cornice di riferimento offerta dal modello sistemico mi permette di rivolgere l'attenzione non solo all'individuo, ma anche a coppie e famiglie, di cui osservo il contesto relazionale per analizzare il sintomo e comprendere il senso che questo assume all'interno del sistema.
Sono da sempre affascinata da ogni forma di relazione umana, poichè penso che costituiscano la base per la costruzione della nostra personalità, dei nostri comportamenti, della nostra storia. Le relazioni permettono all'essere umano di sopravvivere, di dare un senso alla propria vita ed è proprio grazie ai legami che instauriamo che ci sviluppiamo e a volte non comprendiamo più chi siamo, cosa vogliamo.
Parto dal presupposto che ogni individuo, durante la propria esistenza, possa vivere dei momenti critici, a volte difficili da comprendere e analizzare per chi li attraversa. È proprio in questi momenti che non ci si sente compresi, accolti, supportati, probabilmente perché si è incastrati in una realtà che è difficile da vedere in modo differente.
In questi momenti fermarsi a riflettere supportati da una figura professionale può essere un buon punto di partenza per permettersi un cambiamento. All'interno di un percorso terapeutico penso che il compito principale dello psicoterapeuta sia quello di instaurare una relazione di fiducia capace di offrire nuove lenti per osservare il mondo, nuove prospettive che possano dare al paziente la possibilità di fare scelte alternative per il suo presente e per il suo futuro.
Adottare la cornice di riferimento offerta dal modello sistemico mi permette di rivolgere l'attenzione non solo all'individuo, ma anche a coppie e famiglie, di cui osservo il contesto relazionale per analizzare il sintomo e comprendere il senso che questo assume all'interno del sistema.
Non penso sia fondamentale patologizzare un sintomo o un periodo critico, penso sia invece più importante inserirlo all'interno di una trama di senso: un senso condiviso con chi decide di mettere in discussione il proprio vissuto, la propria storia.
Permettersi di esplorare nuove possibilità mediante connessioni tra passato, presente e futuro può aiutare ad uscire da uno stato di immobilità e permettersi di scegliere nuove strade possibili.
cerchio
fregio
Giudizi dei Pazienti
Consiglia questo professionista