Home Blog Salute  Articolo

Quando Serve Fare Il Certificato Medico Sportivo


 

La guida per orientarvi all'interno della normativa medico sportiva italiana

19 Settembre 2016

Quando Serve Fare Il Certificato Medico Sportivo
Per effettuare attività fisica in modo strutturato spesso è richiesta una certificazione medica che attesti lo stato di salute. A Settembre in particolare ci si organizza per scegliere l’attività preferita per mantenersi in forma nei mesi successivi. Facciamo un po’ di chiarezza su quale e quando serve un certificato medico sportivo per effettuare attività fisica. 

Il certificato medico per Attività Agonistica 

É necessario per tutte quelle attività fisiche che le federazioni sportive nazionali e gli enti riconosciuti dal CONI qualificano come agonistiche, pertanto sono obbligati a richiedere il certificato medico agonistico tutti coloro che, in quanto tesserati alle federazioni sportive nazionali, praticano un’attività sportiva che i suddetti enti qualificano come agonistica. Sono inoltre obbligati a richiedere tale certificato gli studenti che partecipano alle fasi nazionali dei Giochi della Gioventù. Il certificato medico agonistico può essere rilasciato solo da medici specializzati in medicina dello sport e la visita si svolge secondo un protocollo nazionale che dipende dalla disciplina sportiva svolta. Per gli atleti Professionisti sono necessari accertamenti ulteriori e la loro salute è gestita dal medico sociale.


Il certificato medico per Attività Non Agonistica

Il ministero della salute (Line Guida Min. Salute 8/08/2014) ha chiarito che sono obbligati al certificato medico sportivo non agonistico:

a) gli alunni che svolgono attività fisiche organizzate dagli organi scolastici nell’ambito delle attività parascolastiche;
b) coloro che svolgono attività organizzate dal CONI, da società sportive affiliate alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline associate, agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, che non siano considerati atleti agonisti ai sensi del decreto ministeriale 18 febbraio 1982;
c) coloro che partecipano ai Giochi sportivi studenteschi nelle fasi precedenti a quella nazionale.


Nel 2016 coerentemente con quanto richiesto dal Ministero, il CONI ha rilasciato una circolare per chiarire, in relazione ai tesserati, quali fossero realmente obbligati al certificato.
Tutti i tesserati in Italia con la qualifica di non agonisti che svolgono attività organizzate da organizzazioni riconosciute dal CONI, sono obbligati a richiedere il certificato medico per idoneità ad attività non agonistica, fatta esclusione di:

a) Tesserati che svolgono attività sportive che non comportano impegno fisico (bocce, biliardo, golf e tutte le attività ad impegno minimo)
b) Tesserati che non svolgono alcuna attività sportiva (non praticanti). Rientrano in tale tipologia di tesseramento tutti i tesserati dichiarati “non praticanti” da FSN, DSA ed EPS. 

Quindi per riassumere: se la vostra palestra è riconosciuta dal CONI al momento dell’iscrizione vi sarà sicuramente richiesto il certificato.



Il certificato per l’Attività Ludico-Motoria

Per attività ludico-motoria si intende l’attività praticata da soggetti non tesserati alle Federazioni sportive nazionali, o agli Enti riconosciuti dal CONI, individuale o collettiva, non occasionale, finalizzata al raggiungimento e mantenimento del benessere psico-fisico della persona, non regolamentata da organismi sportivi, inclusa  l’attività che il soggetto svolge in proprio.
Per l’esercizio di attività ludico motoria non è obbligatoria la certificazione medica. Pertanto la certificazione medica in questo caso è facoltativa, anche se è spesso richiesta da società o associazioni sportive per fini assicurativi.

Ottieni il tuo certificato con un click!


Altri Contenuti
Le informazioni fornite su Visitami hanno natura generale e sono pubblicate con uno scopo puramente divulgativo destinate ad un pubblico generico, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico.

Areasoft S.r.l. © 2016-2019, Via Copernico, 38 - 20124 Milano, P.IVA 09288920961, REA MI-2081110, Cap.Soc. 12.000€