Home Blog Salute  Articolo

Affrontare Il Caldo Senza Rischi


 

Caldo e salute: stare bene con l'arrivo dell'estate

24 Maggio 2017

Affrontare Il Caldo Senza Rischi Caldo e salute non sono per forza nemici, basta prestare attenzione alle situazioni a rischio per evitare problemi, ecco come proteggere anziani e bambini.

Effetti del caldo sulla salute

Il nostro organismo ha un sofisticato sistema di termoregolazione che funziona attraverso la pelle, e in particolare attraverso la sudorazione, che permette di raffreddare il corpo quando le temperature si alzano. Questo prezioso alleato però può non funzionare a dovere quando vi sono delle situazioni particolari, ad esempio con l'età, quando si è troppo piccoli, in caso di problemi di salute, assunzione di alcuni farmaci, oppure quando vi sono condizioni che comportano il rischio di disidratazione.

I rischi

Quando l'organismo non riesce più a tollerare il caldo eccessivo e quindi va in sofferenza, è possibile avvertire dei sintomi precisi, in particolare negli anziani si manifestano crampi causati da uno squilibrio elettrolitico, a sua volta dovuto alla sudorazione non compensata da ingestione di liquidi a sufficienza. Un altro segnale è l'edema, cioè la formazione di macchie violacee sugli arti inferiori dovute ad una vasodilatazione e difficoltà circolatorie. I rischi più importanti sono lo stress da calore che fa perdere il senso dell'orientamento e causa nausea, vomito, cefalea, tachicardia. Ancora più grave è il colpo di calore che può portare anche al decesso se non trattato immediatamente. In questo caso l'amergenza caldo sulla salute si manifesta con un aumento della temperatura fino a 40°C, insufficienza renale, iperventilazione, aritmie cardiache. Il caldo eccessivo su persone anziane o debilitate può inoltre portare ad una diminuzione della pressione arteriosa.

Anziani e caldo estivo: ecco perché sono a rischio

I soggetti maggiormente a rischio di danni alla salute dovuti al caldo sono gli anziani. Costoro spesso hanno un organismo già debilitato e quindi il caldo agisce in maniera più repentina. Inoltre gli anziani tendono a bere poco e ciò aumenta il rischio di disidratazione e se non autosufficienti non possono arieggiare i locali, azionare un ventilatore o l'aria condizionata. La situazione è aggravata nel caso in cui siano colpiti da insufficienza renale, problemi cardiaci, ipertensione, patologie neurologiche. Un'altra coppia che può essere esplosiva è formata da caldo umido e salute, infatti, questa condizione non permette al sudore di evaporare e di conseguenza l'organismo non riesce a raffreddarsi e ad attivare la termoregolazione.

Altre situazioni pericolose: bambini e caldo estivo

Anche i più piccoli con il caldo estivo rischiano maggiormente, questo per diversi motivi. In primo luogo hanno una superficie corporea meno estesa e quindi la sudorazione e il suo effetto di termoregolazione è limitato. In secondo luogo non sempre riescono a percepire e trasmettere le loro esigenze, quindi spetta ai genitori o a chi veglia su di loro stare attenti alla giusta idratazione, aerare i locali in modo adeguato, far in modo che il luogo in cui si trovano non si surriscaldi. Infine, particolare attenzione devono porre anche gli sportivi che, a causa dell'attività fisica, perdono molti liquidi e sali minerali quindi devono ricompensarli con acqua, frutta e, quando necessario, anche con integratori di sali minerali.Infine per proteggersi adeguatamente è possibile informarsi attraverso il sistema nazionale di previsione allarme ondate di calore attivo dal 15 maggio al 15 settembre in 27 città italiane.Per approfondimenti è possibile consultare le linee guida sull'emergenza caldo del ministero della salute



Altri Contenuti
Le informazioni fornite su Visitami hanno natura generale e sono pubblicate con uno scopo puramente divulgativo destinate ad un pubblico generico, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico.

Areasoft S.r.l. © 2016-2019, Via Copernico, 38 - 20124 Milano, P.IVA 09288920961, REA MI-2081110, Cap.Soc. 12.000€