Home Blog Salute  Articolo

Dieta Chetogenica: Cos’È E Come Funziona?


 

La dieta chetogenica è un regime alimentare noto da decenni, ma ultimamente sempre più popolare

7 Novembre 2018

Dieta Chetogenica: Cos’È E Come Funziona?

Mai sentito parlare della dieta chetogenica? Si è diffusa rapidamente, ma perché? Funziona? E, soprattutto, è sicura? 

Il nostro organismo per funzionare necessita costantemente di energia, che proviene dal cibo. Esistono tre grandi fonti di energia:

  • Carboidrati, detti anche zuccheri: quando disponibili, il nostro corpo li predilige sempre, utilizzandoli in via praticamente esclusiva rispetto alle altre due fonti energetiche;
  • grassi: fungono da riserva e sono sfruttati nel digiuno prolungato, dopo l’esaurimento delle scorte di carboidrati;
  • proteine: quando anche le riserve di grasso sono esaurite, all’organismo non resta che utilizzare le proteine. Le proteine sono però i “mattoni” con cui è costruito il nostro corpo e quindi, se ne vengono consumate troppe, sopraggiunge la morte per deperimento generale (in “medichese” si parla di inanizione). Per questo motivo, in una dieta corretta, le riserve proteiche dell'organismo non dovrebbero mai essere intaccate.

La quantità complessiva di energia fornita da una dieta è espressa in kilocalorie (kcal) giornaliere: una certa percentuale delle calorie totali è fornita dai carboidrati, un’altra percentuale dalle proteine ed un’ultima percentuale dai grassi.


Diete tradizionali e dieta chetogenica

Nelle diete tradizionali le calorie provengono principalmente dai carboidrati: ad esempio, il 60% delle calorie proviene dai carboidrati, il 30% dalle proteine e il 10% dai grassi. Ipotizzando una dieta composta da 1000 kcal, 600 kcal provengono dai carboidrati, 300 kcal dalle proteine e 100 kcal dai grassi.

La dieta chetogenica è un particolare regime alimentare che prevede un’importante riduzione dell’apporto di carboidrati, al di sotto dei 50 grammi al giorno. Aumenterà perciò la percentuale di energia fornita da proteine e, soprattutto, dai grassi: ad esempio, 10% carboidrati, 40% proteine e 50% grassi. Sempre considerando la nostra dieta da 1000 kcal, solo 100 kcal provengono dai carboidrati, mentre 400 kcal sono di origine proteica e ben 500 kcal provengono dai grassi.

Risulta quindi chiaro come la dieta chetogenica si discosti parecchio dai normali regimi dietetici tradizionali, ma qual è il motivo di questa diversità?

 

Dieta chetogenica: come funziona?

Per semplicità, in questa sede considererò solamente grassi e carboidrati. Parlerò delle proteine tra qualche settimana in un articolo sulle diete plank ed iperproteica.

Al termine di un pasto, una notevole quantità di carboidrati e grassi entrano nel circolo sanguigno e vengono immagazzinati dall’organismo.

Lontano dai pasti l’organismo attinge alle proprie scorte energetiche. Nelle prime 8-12 ore di digiuno le riserve di carboidrati sono sufficienti a soddisfare le necessità del corpo e quindi i grassi non vengono utilizzati. Quando però i carboidrati si esauriscono, entrano in gioco le riserve grasse, contenute nel tessuto adiposo (la “ciccia”), che diventano la principale fonte di energia. Una parte di questi grassi viene trasformata in corpi chetonici. I corpi chetonici sono molecole che vengono utilizzati da alcuni organi come fonte di energia alternativa ai carboidrati.

In presenza di carboidrati, i corpi chetonici nel sangue sono praticamente assenti. La dieta chetogenica, eliminando quasi completamente l’apporto di carboidrati, svuota le riserve di carboidrati dell’organismo e lo forza ad attingere alle scorte di grasso. Utilizzando il grasso, il nostro corpo produrrà grandi quantità di corpi chetonici, che compariranno in sangue e urine: ecco perché questa dieta è definita chetogenica (cheto:corpi chetonici, genesi: formazione).

 

Dieta chetogenica: da quali alimenti è composta?

Siccome questo particolare regime alimentare impone all’organismo di ricavare la maggior parte dell’energia di cui ha bisogno dai grassi, risulta chiara la necessità di introdurre notevoli quantità di grassi con l’alimentazione. Gli alimenti prevalenti in questa dieta saranno perciò ricchi in grassi (carne, prodotti della pesca, uova, formaggi, grassi ed oli da condimento) I cibi ricchi di carboidrati, come cereali e derivati, patate, bibite gassate, dolci ed alcolici devono invece essere quasi completamente eliminati.

 

Ora sai cos’è una dieta chetogenica, come funziona e da che alimenti è costituita. Ma a cosa serve? Si usa solo per dimagrire oppure ha altri utilizzi? Funziona meglio o peggio rispetto ad una dieta tradizionale? È sicura oppure nasconde dei pericoli? La risposta a queste domande arriverà tra qualche giorno nel mio prossimo articolo sulla dieta chetogenica!

 

Fonti:

Guyton andHall, Medical Physiology, dodicesima edizione (2012).

Schugar RC, CrawfordPA. Low-carbohydrate ketogenic diets, glucose homeostasis, and nonalcoholicfatty liver disease. Curr Opin Clin Nutr Metab Care. 2012;15(4).374-80.

Paoli A, Rubini A, Volek JS,Grimaldi KA. Beyond weight loss. A review of the therapeutic uses ofvery-low-carbohydrate (ketogenic) diets. Eur J Clin Nutr.2013;67(8).789-96.

Ketogenic diet forobesity. Friend or foe?. Int J Environ Res Public Health.2014;11(2).2092-107. Published 2014 Feb 19.

Paoli A, Bianco A,Grimaldi KA, Lodi A, Bosco G. Long term successful weight loss with acombination biphasic ketogenic Mediterranean diet and Mediterranean dietmaintenance protocol. Nutrients. 2013;5(12).5205-17.


Dr. Giordano Sigon

medico chirurgo
 


Altri Contenuti
Le informazioni fornite su Visitami hanno natura generale e sono pubblicate con uno scopo puramente divulgativo destinate ad un pubblico generico, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico.

Areasoft S.r.l. © 2016, via G.Borsi, 18 - Milano, P.IVA 09288920961, REA MI-2081110, Cap.Soc. 12.000€