Home Conosci gli Specialisti  Cardiochirurgo  Visita Cardiochirurgica

Visita Cardiochirurgica


 

4 Giugno 2018

La visita cardiochirurgica viene eseguita dallo specialista cardiochirurgo, ossia un medico chirurgo specializzato ininterventi chirurgici sul cuore e sui grossi vasi sanguigni ad esso collegati.

In cosa consiste la visita cardiochirurgica

La visita cardiochirurgica rappresenta un momento fondamentale nella programmazione e pianificazione delle modalità di intervento chirurgico a cui dovrà essere sottoposto il paziente al quale è stata diagnosticata una patologia cardiaca per la quale è necessaria un'operazione chirurgica. Lo specialista cardiochirurgo ed i suoi collaboratori raccoglieranno tutte le informazioni possibili relative allo stato di salute del paziente e alla sua storia clinica. Un'accurata anamnesi comprenderà notizie dettagliate concernenti la familiarità delle patologie cardiovascolari, le malattie pregresse, gli eventuali interventi chirurgici precedenti, l'assunzione di farmaci, le abitudini alimentari, il livello di sedentarietà o attività nella vita quotidiana, il tabagismo e l'uso di alcool. Alla raccolta anamnestica seguirà l'esame obiettivo con l'auscultazione del cuore e la misurazione della pressione arteriosa. Lo specialista potrà prescrivere inoltre test di laboratorio (sangue ed urine) per valutare l'eventuale rischio tromboembolico o emorragico in modo da evitare possibili complicanze durante la fase operatoria. Se lo riterrà necessario potrà richiedere ulteriori approfondimenti diagnostici con indagini strumentali come ecodoppler, ecocolordoppler, ecocardiocolordoppler, coronarografia, ecocardiogramma, holter cardiaco e pressorioTAC. Una visita cardiochirurgica può protrarsi per circa venti/trenta minuti e non necessita di alcuna preparazione specifica precedente. E' indispensabile che il paziente presenti allo specialista tutta la documentazione medica concernente la sua patologia e i referti degli esami già prescritti dal medico di base o dal cardiologo in consulti precedenti.

A cosa serve la visita cardiochirurgica

Lo specialista in cardiochirurgia è chiamato ad intervenire nel momento in cui si verifica la necessità di correggere chirurgicamente alcune alterazioni dell'apparato cardiocircolatorio che non è possibile curare con terapie farmacologiche. Dette alterazioni possono essere congenite (ossia presenti fin dalla nascita) o secondarie a malattie che hanno colpito il cuore o i grossi vasi sanguigni. Le patologie di competenza del cardiochirurgo sono molteplici. Sono di pertinenza del cardiochirurgo le sostituzioni o riparazioni delle valvole cardiache nelle valvulopatie, l'esecuzione del bypass coronarico e l'angioplastica (una tecnica che consiste nell'introduzione di un catetere a palloncino nell'arteria occlusa per dilatarla) nel caso delle cardiopatie ischemiche, il trattamento chirurgico per anomalie ventricolaricongenite, l'asportazione di tumori nella regione del cuore, la chirurgia degli aneurismi dell'aorta toracica, l'impianto del pacemaker per la normalizzazione del ritmo cardiaco, il trattamento chirurgico della fibrillazione atriale nonché i grandi interventi di trapianti cardiaci. Il cardiochirurgo può operare eseguendo interventi a cuore aperto o utilizzare metodiche meno invasive che prevedono piccole incisioni tra le costole. La visita cardiochirurgica è oltremodo necessaria come follow up di precedenti interventi. Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare le linee guida della Società Italiana di Chirurgia Cardiaca


Trova e prenota subito nella tua zona:

Visita CardiochirurgicaCardiochirurgo

Altri Contenuti
Le informazioni fornite su Visitami hanno natura generale e sono pubblicate con uno scopo puramente divulgativo destinate ad un pubblico generico, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico.

Trova e prenota con Visitami Visita Cardiochirurgica nella tua zona!
Areasoft S.r.l. © 2016-2019, Via Copernico, 38 - 20124 Milano, P.IVA 09288920961, REA MI-2081110, Cap.Soc. 12.000€