Home Conosci gli Specialisti  Andrologo  Visita Andrologica

Visita Andrologica


 

21 Febbraio 2018

La visita andrologica si effettua presso un medico andrologo e viene richiesta in tutti i casi in cui si notino fastidio, dolore e problemi a livello genitale o testicolare. È consigliato, agli uomini, eseguire un controllo andrologico regolarmente, a partire dall'età adulta, per la corretta prevenzione del tumore al testicolo.

In cosa consiste la visita andrologica

La visita andrologica non è né invasiva né dolorosa. Se si tratta di un normale controllo a scopo preventivo, lo specialista si limiterà ad osservare la zona genitale e a palpare i testicoli, per escludere formazioni anomale. In caso ci si rechi all'attenzione dell'andrologo per un problema specifico, il medico ascolterà attentamente la storia clinica ed i sintomi del paziente, dopodiché procederà all'esame oggettivo, visivo e tramite palpazione. In caso di sospetti o necessità potrà ritenere opportuno effettuare un controllo ecografico di uno o entrambi i testicoli. La visita andrologica va fatta ogni qualvolta si riscontri un disturbo a livello dell'apparato genitale maschile: dolore, prurito, comparsa di rush cutanei e sempre in caso di riscontro di formazioni dubbie o cambiamento nella forma dei testicoli. Un controllo andrologico è consigliato ai giovani maschi al termine del periodo puberale e, regolarmente ogni anno, agli uomini sopra i cinquant'anni. Il medico andrologo, alla fine del controllo specialistico, potrebbe ritenere opportuno prescrivere ulteriori indagini diagnostiche: solitamente si tratta di esami del sangue o TAC, per implementare la diagnosi ottenuta dall'ecografia.

A cosa serve la visita andrologica

La visita andrologica serve a diagnosticare eventuali patologie a carico del sistema genitale maschile. È consigliata, quindi, nel caso in cui si avverta dolore o fastidio a uno o entrambi i testicoli, quando al tatto si avvertono formazioni dubbie, quando uno o entrambi i testicoli aumentano improvvisamente di volume o modificano la loro forma. Inoltre, bisognerebbe rivolgersi all'andrologo se sul pene o sui testicoli si notano lesioni, pustole, eritemi o si avverte una sensazione di maggiore sensibilità e fastidio. La visita andrologica nei bambini serve, in età infantile, a controllare la buona salute e lo sviluppo corretto dell'apparato genitale e dei testicoli, si esegue attorno all'anno di età: quando tutto risulta normale, generalmente, il bambino può evitare ulteriori appuntamenti con l'andrologo fino all'ingresso nell'età adulta. La visita andrologica è necessaria anche in caso di disfunzione erettile: il medico andrologo si occupa anche delle patologie alla base di questo problema e della loro risoluzione. La disfunzione erettile ha motivo di essere indagata solo se, per almeno tre mesi di seguito, l'uomo non riesce ad avere un'erezione in condizione di adeguato stimolo. Se ci si trova in una situazione di questo tipo diventa necessario il consulto andrologico specifico per la disfunzione erettile, durante il quale lo specialista cercherà di diagnosticare una causa fisiologica o psicologica alla base del problema. Per la visita andrologica non sono previste norme di preparazione particolare se non quella di portare con sè la propria cartella clinica.


Trova e prenota subito nella tua zona:

Visita AndrologicaAndrologo

Altri Contenuti
Le informazioni fornite su Visitami hanno natura generale e sono pubblicate con uno scopo puramente divulgativo destinate ad un pubblico generico, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico.

Trova e prenota con Visitami Visita Andrologica nella tua zona!
Areasoft S.r.l. © 2016, via G.Borsi, 18 - Milano, P.IVA 09288920961, REA MI-2081110, Cap.Soc. 12.000€