Home Conosci gli Specialisti  Otorino  L'Ipertrofia Delle Adenoidi

L'Ipertrofia Delle Adenoidi


 

Cosa sono le Adenoidi, quali sono i sintomi, come si diagnostica e si cura l'Ipertrofia Adenoidea

3 Ottobre 2016

L'Ipertrofia Adenoidea è una crescita del tessuto adenoideo normalmente presente nel rinofaringe di bambini e adolescenti che può causare problemi di tipo infettivo e ostruttivo.

Cosa sono le Adenoidi


Le Adenoidi, dette anche vegetazioni adenoidi o tonsilla faringea sono delle strutture composte di tessuto linfoide normalmente presenti nel rinofaringe. Le Adenoidi fanno parte assieme alle tonsille palatine, tubariche e linguali dell’anello del Waldayer che costituisce uno dei meccanismi di difesa contro le infezioni delle alte vie aeree. Le Adenoidi che sono frequentemente presenti e ipertrofiche nei bambini a causa delle frequenti infezioni regrediscono in età adulta.

Quali sono i sintomi della ipertrofia adenoidea cronica

In genere le Adenoidi possono diventare un problema quando in seguito a infezioni come influenze o riniti si infettano acutamente (adenoidite) determinano sintomi come russamento, voce nasale, otitio sinusiti. Nel caso di infezioni ricorrenti si determina una ipertrofia cronica delle Adenoidi che si manifesta con sintomi di ostruzione respiratoria nasale e ipoacusia causata da un otite media originata dal blocco dell’orifizio delle tube di Eustachio a opera delle adenoidi.

Come si diagnostica l’Ipertrofia Adenoidea

Il sospetto dell’Ipertrofia Adenoidea è frequentemente posto dal pediatra in seguito alle informazioni riportate dai genitori. Campanello di allarme sono il catarro nasale le otiti ricorrenti, e la sensazione riportata dai genitori che il bambino non senta bene. 
La conferma diagnostica è effettuata dall’otorinolaringoiatra che attraverso una rinoscopia posteriore oppure con l’ausilio di una fibroscopia nel corso della visita otorinolaringoiatrica permette di escludere altre cause di ostruzione nasale. Ulteriori approfondimenti diagnostici sono la valutazione delle membrane timpaniche e l’esame impedenzometrico per escludere la presenza di una otite media sierosa, e la pulsiossimetria per escludere la apnne notturne.

Come si cura l’ipertrofia adenoidea

La terapia delle fase iniziali dell’Ipertrofia Adenoidea è a base di antibiotici, decongestionanti nasali e cortisonici. Per evitare recidive e accelerare la guarigione sono utili i mucolitici, le cure termali e integratori vitaminici. Quando l’ipertrofia diventa cronica e la sintomatologia si aggrava e diventa più frequente l’unica terapia valida è rappresentata dall’adenoidectomia chirurgica. L’intervento chirurgico è indicato nei casi di complicanze come la l’otite media secretiva con ipoacusia, la rinosinusite cronica e le apnee notturne. In alcuni casi in associazione all’adenoidectomia si esegue anche gli interventi di tonsillectomia e siringotomia con drenaggio timpanico.

Per fonti e approfondimenti:

le linee guida dell’ipertrofia adenoidea


Trova e prenota subito nella tua zona:

Otorino

Altri Contenuti
Le informazioni fornite su Visitami hanno natura generale e sono pubblicate con uno scopo puramente divulgativo destinate ad un pubblico generico, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico.

Trova e prenota con Visitami Otorino nella tua zona!
Areasoft S.r.l. © 2016-2019, Via Copernico, 38 - 20124 Milano, P.IVA 09288920961, REA MI-2081110, Cap.Soc. 12.000€